Mercoledì 16 gennaio gli studenti del Campus e la cittadinanza di Umbertide avranno l'eccezionale occasione di incontrare l'autrice LIA LEVI in due momenti della giornata. Dalle ore 9.00 alle 13.00 l' autrice sarà ospite a scuola e dialogherà, in Aula Magna, con gli alunni del biennio divisi in turni. Alle ore 17.00 la scrittrice sarà presente presso la Chiesa Santa Croce di Umbertide per un incontro-dibattito pomeridiano con gli studenti del triennio, aperto alla cittadinanzae patrocinato dal Comune di Umbertide.

L'iniziativa è inserita nel Progetto “Incontro con l’autore”  dell' Istituto per il corrente anno scolastico ed è il secondo importante appuntamento dopo il recente incontro degli studenti con Dacia Maraini. Nel corso di entrambi i momenti la scrittrice LIA LEVI presenterà  il suo libro “Questa sera è già domani”, vincitore del “Premio Strega giovani” 2018.

 

COMUNICATO STAMPA E LOCANDINA (LINK)

Lia Levi, scrittrice e vincitrice del Premio Strega Giovani, nonché testimone delle leggi razziali del 1938, presenta, in un incontro dibattito aperto alla cittadinanza, il libro Questa sera è già domani.

Il libro narra le vicende di una famiglia ebraica a Genova negli anni delle leggi razziali. I fili incrociati dei tanti personaggi - adolescenti, vecchi, donne, vittime e carnefici - restituiscono il reale contesto storico e fanno emergere i dilemmi fondamentali: nella fase delle discriminazione razziale e della persecuzione antisemita da parte del fascismo è possibile restare comunque nella terra dove ci sono le tue radici o è urgente fuggire? Esisterà un paese realmente disponibile all’accoglienza? Si tratta di una vicenda di disperazione e coraggio realmente accaduta, ma filtrata dall'invenzione letteraria.

L'incontro si terrà il 16 gennaio 2019 alle ore 17 presso la Chiesa di Santa Croce. Promosso dall'Istituto superiore d'istruzione Campus "L. Da Vinci" di Umbertide, con il patrocinio del Comune di Umbertide e la collaborazione della Biblioteca comunale e dell'Anpi locale, è un evento di alto valore culturale che si inserisce nella programmazione per il Giorno della memoria del 27 gennaio.

Presenti il Dirigente scolastico Franca Burzigotti e il Sindaco Luca Carizia.