Ancora una buonissima notizia e un riconoscimento nazionale d'eccellenza per il CAMPUS  "L. da Vinci" che è PRIMO nella graduatoria (LINK) nazionale delle 40 scuole italiane vincitrici del recente Bando MIUR-CEPELL che finanzia con 25.000 euro le scuole capofila di POLI di Biblioteche Scolastiche di riferimento a livello interprovinciale e regionale per la promozione della lettura e del patrimonio librario. 

ll Progetto presentato dal CAMPUS, che ha ottenuto il punteggio massimo in Italia (98/100), intende organizzare una Rete collaborativa di scuole, biblioteche, associazioni, centri culturali, librerie intorno ad attività, con carattere di forte innovatività, di promozione della lettura, oltre che di incremento, valorizzazione, tutela e digitalizzazione del patrimonio librario già in dotazione, grazie anche alle sue importanti esperienze pregresse.

Va ricordato, infatti, che l'Istituto di Umbertide, a seguito di una ricca progettazione su vari Bandi afferenti alla promozione della lettura e alle biblioteche innovative, che hanno avuto esito positivo e conseguente finanziamento, ha valorizzato, innovandone l'idea stessa, la propria Biblioteca attivando anche ulteriori e importanti legami con il Sistema Bibliotecario Regionale (Umbria), con Teatri, Musei, con altri Comuni della Regione e associazioni che operano a livello internazionale. Si cita per esempio il secondo posto nazionale del CAMPUS al Bando MIUR "Bibliotche innovative", da cui ha ottenuto 10.000 euro nel 2016. 

Con l'ancor più lusinghiero risultato di questi giorni e i 25.000 euro di finanziamento si vuole compiere un ulteriore passo verso la costituzione di un Polo territoriale teso allo sviluppo e realizzazione di ambienti didattici innovativi con l’utilizzo di tecnologie digitali per la diffusione capillare della "lettura" dentro e fuori la scuola. 

Per raggiungere l'obiettivo il CAMPUS potrà contare sulla rete di scuole che ha inserito in partenariato: il 1° e 2° Circolo Didattico di Umbertide, l' Istituto Comprensivo "Umbertide -Montone-Pietralunga", il 2° Circolo Didattico di Città di Castello, la Scuola "Alighieri-Pascoli " di Città di Castello", l' Istituto Comprensivo 12 di Perugia e il "Salvatorelli -Moneta " di Marsciano.

Gli Istituti della Rete sono caratterizzati da una forte attenzione al tema della lettura, alla cura delle loro Biblioteche Scolastiche, alla promozione di eventi ed attività extrascolastiche che hanno coinvolto molti altri soggetti pubblici e privati a livello locale, regionale e anche nazionale. 

La Preside Franca Burzigotti ringrazia le docenti che hanno redatto il Progetto: proff. Brunacci Stefania, Vannocchi Elisa e Sirci Clarissa, impegnate anche in precedenti Bandi e Progetti relativi all’idea della Biblioteca diffusa e digitale a scuola lanciata dalla Preside stessa.

 “Una bella soddisfazione vedersi al primo posto della graduatoria nazionale e ottenere 25.000 euro per uno dei filoni di innovazione più importanti e sul quale abbiamo investito molto in questi ultimi anni. Mi complimento con le docenti del gruppo di Progetto che hanno interpretato al meglio le solide basi gettate da precedenti colleghe e colleghi che hanno fatto “storia” in tema di Biblioteca, libera lettura, incontri con l’autore, scrittura creativa, concorsi letterari. Ringrazio i colleghi di tutte le scuole in rete per la preziosa collaborazione che le loro scuole offriranno nel partenariato”  commenta la Preside visibilmente orgogliosa del risultato che si aggiunge ad altri e prestigiosi riconoscimenti che giungono sempre più frequenti al Leonardo da Vinci di Umbertide

Per rendersi conto dei passi più significativi  realizzati dal Campus per lo sviluppo della Biblioteca e la promozione della lettura tra i suoi studenti e nel territorio si citano i Progetti già conclusi o in essere:

- "La scuola Biblioteca:liberi di leggere" (2013/2014), fondi Bando Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, con cui si sono realizzati i primi BiblioPoint dislocati in ogni piano dell'edificio scolastico e il rinnovamento della Biblioteca vera e propria, con l'allestimento di uno Spazio Debate;
- "Liberi di leggere digitale: una sfida inclusiva" (2016), fondi Bando Biblioteche Scolastiche Innovative, dedicati al consolidamento e ampliamento delle risorse libraie digitali in chiave inclusiva. 
L'Istituto ha poi proseguito il suo impegno per la Biblioteca e i suoi spazi, con il Progetto "BiblioSchool-oltre il libro" grazie al quale si è costituito un nuovo gruppo di lavoro composto da docenti e alunni che hanno curato la gestione e riorganizzazione dell'intero patrimonio librario e la promozione di eventi collaterali a livello locale, regionale e nazionale: l'Incontro con l'Autore, Caffè culturali, e l'iniziativa #ioleggoperché.